Lapo è un ragazzo fragile

Social Post di Toni Jop.

Nessuno nella famiglia larga cui fa capo la Fiat fa uso di additivi chimici? Può essere, come può essere di sì. Sono comunque affari loro, del tutto.

Nessuno di quella importante famiglia ama un sesso più o meno stravagante? Non lo sappiamo e non ci interessa, sono, nel caso, totalmente affari loro. Com’è giusto che sia.

Ad altri di quella famiglia può accadere di restare senza soldi mentre consuma qualche consolazione a pagamento? Non risulta. A qualcuno di quella famiglia può capitare di restare senza soldi e senza la possibilità di attingerne – tra l’altro in quantità relativamente modeste – in extremis? Non risulta.

A qualcuno di loro, oltre a Lapo, può accadere di pensare di procurarsi ciò che gli manca, argent de poche, inventando una balla che può portarlo in galera? Non risulta.

Lapo è un ragazzo fragile, ma questo dato non è dirimente rispetto alla traiettoria che sta disegnando la sua vita. E di cui potrebbe non importarci nulla se non fosse una ruga annegata in una storia di potere grande. Come mai Lapo e solo Lapo viene messo nelle condizioni di non proteggere le sue fragilità pur potendo contare, almeno sulla carta, su un ombrello di protezione che nessuno di noi potrebbe vantare?

Non è forse, questa, la vibrazione maligna di un sistema di potere che muove le sue pedine mentre il resto del mondo raccoglie dalla vicenda banali schegge di glamour? Così.

Toni Jop

Fonte: Facebook

Share on Facebook15Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn6Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Share on Reddit0Share on Google+1Print this pageEmail this to someone