Sempre in viaggio

di Meri Lolini.

Le persone si incontrano in circostanze sempre diverse e nascono scambi sia di idee, sia di cose che di esperienze. Per incontrarsi è necessario sempre un viaggio, che può essere di varie forme. Attraverso questo spostamento acquisiamo attimi preziosi per la nostra esistenza che sono le esperienze.

Il viaggio ha sempre rappresentato qualcosa di affascinante e di sorprendente, per scoprire nuove realtà sia paesaggistiche che culturali. Pensiamo, quando da bambini affrontiamo un viaggio per raggiungere il posto dove trascorreremo le nostre vacanze ed incontreremo altri bambini con cui giocare ed il nostro bagaglio è fatto dai giochi e dai pupazzi che più ci piacciono.

La nostra fantasia superava ogni confine e che ricordi al rientro a casa. Il viaggio fatto per esplorare il nostro pianeta, che ha portato nei secoli a conoscere nuovi territori e nuovi popoli, pensiamo a Cristoforo Colombo con la scoperta dell’America e tanti altri navigatori che hanno contribuito a costruire le carte geografiche, ora soppiantate dal tecnologico TOM-TOM.

Mi piace introdurre il tema del viaggio ricordando questo aforisma: Un viaggiatore senza osservazione è un uccello senza ali di Moslih Eddin Saadi. Infatti quando facciamo un viaggio dobbiamo osservare e comprendere, sia dove siamo e con chi ci confrontiamo, soltanto così ci arricchiremo con questa esperienza.

Viaggio: entrare in relazione con la cultura

Viaggiare ed entrare in contatto con nuovi modi di fare e di pensare basati sul percorso storico di quel popolo, entrare nelle loro cucine e trovare nuovi sapori dovuti alle terre che coltivano ed i clima che hanno, è veramente entusiasmante. Quando viaggio preferisco alloggiare in appartamenti, questo significa andare ai mercati per la fare la spesa ed entrare in relazione con quella cultura, vedere che cosa preferiscono, vedere quali sono i loro comportamenti e sono sicura che è questo arricchisce il viaggiatore ed è il souvenir più prezioso, che porteremo sempre nella nostra mente e nel nostro cuore.

Oggi si viaggia anche sul web ed entriamo in contatto più facilmente con tante persone, che poi setacciamo con il vaglio degli interessi comuni e magari ci confrontiamo con esperienze su argomenti simili, che ci interessano. Sono affascinata dal viaggio e non mi preoccupo mai della valigia e del suo contenuto, infatti sono convinta che adattarsi a quello che troveremo con quello che abbiamo è l’ingrediente importantissimo dell’essere viaggiatore.

Una cosa devo sempre avere con me, la possibilità di documentarmi se trovo qualcosa che non sapevo che esistesse. Ho letto un libro L’arte di viaggiare di Alain De Botton e qui sono presi in considerazione vari tipi di viaggio ed anche quello all’interno della propria abitazione, cercando di mettere in fila tutto quello che abbiamo e valutare quanto questi oggetti appartengono alla nostra identità, infine l’autore parla anche del viaggio interiore dentro noi stessi.

Partendo dalla convinzione che il viaggio rende vitale sia la nostra mente che la nostra passione alla vita, concludo con l’augurio a tutti di fare un buon viaggio.

Meri Lolini

Share on Facebook55Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn1Pin on Pinterest0Share on Tumblr0Share on Reddit0Share on Google+1Print this pageEmail this to someone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *